Quali sono le piccole cose cui dai importanza? Oggi Luna è tornata da scuola e mi ha dato un foglio: mamma questo è per te. Pensavo ad un disegno o a qualcosa fatto da lei per me, invece mi ritrovo un biglietto scritto a mano, lo leggo, è del suo insegnante di musica: Mr. Alfred.

Lo rileggo… lo osservo… rimango stupita, è un semplice remember per le canzoni che Luna dovrà suonare al saggio, ma leggo in quelle righe scritte in quel modo tanta poesia.

Dalla scuola arrivano tante email, nessuno ti scrive più a mano, tanto meno in quel modo, l’ho condiviso qui anche per voi perché magari qualcuno come me ci legge un qualcosa di speciale, che purtroppo è stato perso.

Io scrivo tanto al computer, la mia casa editrice pubblica ebook, il diario di mia figlia è digitale… ma mi manca la cura per la calligrafia.

Quante pagine ho scritto tra le righe dei quaderni quando ero bambina, ricordo che se uscivo dalla riga la pagina veniva magicamente strappata e in quattro e quattr’otto si ritrovava nel cestino.

Il più delle volte non ne ero felice ma a guardare indietro penso fosse un valore aggiunto, forse sarà per questo che continuo a comprare libri sulla calligrafia e compilo biglietti scritti a mano.

Viviana Grunert



Commenti

commenti