Un obiettivo è un sogno con una scadenza!

Sta arrivando la fine di dicembre… fine anno, e io già da un paio di giorni sto pensando a tutti gli obiettivi che ho scritto per quest’anno, e tutti quelli che ho realizzato e quelli che invece sono rimasti appesi nel wall del mio studio.

Non so voi, ma io quest’anno ho messo davvero tanta carne al fuoco, e spesso mi sono sentita sopraffatta, oppressa, ma da me stessa, dagli impegni che mi sono data.

Un 2017 di veri cambiamenti, interiori ed esteriori.
Un anno dove ho deciso di cambiare radicalmente tantissime dinamiche della mia vita e anche di premiarmi un pò di più.

E ora che mancano poche ore alla fine e mi guardo indietro vedo che l’anno è volato, ma che ho fatto tantissimo, e sono felice!

Mi dò una grande pacca sulla spalla e per la prima volta voglio dirmi Brava. Proprio poco tempo fa una mia amica mi ha detto questo, di darmi una pacca sulla spalla qualche volta, perché facciamo tanto, come mamme, come donne, come imprenditrici e anche come sognatrici. E guardiamo sempre alle troppe cose da fare e mai ai tanti mattoncini realizzati fino a quel momento.

In queste ultime ore dell’anno il mio augurio per voi è di guardare l’anno passato e di darvi una bella pacca sulla spalla per quello che avete fatto, per gli errori fatti e per le esperienze apprese.

Solo con il nostro piccolo, grande bagaglio del 2017 possiamo affrontare un altro grandioso anno che ci sorride davanti.

Viviana Grunert



Commenti

commenti