Settembre, tempo di ritornare, di ricominciare e di riprendere le fila del nostro meraviglioso percorso con una nuova stagione in arrivo.

Per noi mamme è tempo obbligato di pensare al Back to School dei nostri figli, ai cambi maestra, ai cambi scuola, alle nuove divise, alle nuove attività pomeridiane, alle prenotazioni, alle iscrizioni, ai giri infiniti. 

Questa è la minima parte di quello che ci aspetta, ritorno dalle vacanze è pensare alla dispensa, riprendere la spesa di stagione, riorganizzare la casa, sistemare balconi e terrazze e iniziare a pensare agli armadi… argomento da approfondire in un altro post… ma intanto il mio consiglio è: Decluttering.

Parola ormai inflazionata, ma che io mi ripeto spessissimo per riordinare in casa facendo spazio togliendo cose che non servono e che non si usano più, per esempio io ho già iniziato dall’armadio di Luna un paio di pomeriggi fa.

Le cose da fare sembrano infinite, e potremmo sentirci sopraffatte. Io per prima, vorrei spesso avere una bacchetta magica, tornare dalle vacanze e avere tutto in ordine e pronto per ripartire con quell’energia con cui sono tornata.

Ma non è così… la bacchetta magica non c’è ma per me c’è la To Do List.

Vivo da anni di to do list, da quando nel 2003 io e mio marito abbiamo aperto la nostra prima società insieme e iniziavamo ad avere dei dipendenti.

La to do list è il mio principale strumento di sopravvivenza, e ne ho diverse, to do list cartacee, to do list post-it e digitali sull’Iphone con l’app Note.

Parto da una To do list principale mensile e poi ne ho diverse, anche decine per categoria: Luna, Candy, Me, casa, blog, obiettivi, lavoro (anche qui ne ho 3), wish list e varie…
E poi le ho di settore: viaggi, ristoranti, shopping etc

In vacanza da Ibiza ho pubblicato la To Do List di quando sono in viaggio, che mi tiene concentrata maggiormente sul benessere più che sul fare, e ho ricevuto tantissime richieste di routine delle mie giornate e to do list post-rientro, per cui ho pensato di farne un articolo, e di postarvi ogni tanto le mie to do.

L’esercizio è facile, buttate giù le cose da fare e su cui rimanere focalizzati, aiuta a scaricare la mente e a mantenervi leggeri.

Credo che questo aiuti davvero tanto a mantenere non solo il ritmo e a far si che riusciamo a far tutto, ma a farci rimanere centrati, in uno stato positivo ed energetico, e a non intossicarci fin da subito con pensieri di non riuscire a far tutto…
In più, in base alla to do list, potremmo darci delle priorità, così da andare spediti.

Anni fa ero ad un corso di formazione e si parlava di obiettivi, e ad un certo punto il trainer chiede: come si fa a mangiare un elefante intero?
Tutta la platea si guarda con aria interrogativa, l’elefante è un animale molto grande…non ne avevamo idea.
E lui ci dice: si mangia a piccoli pezzi.
Ovviamente è una metafora, ma che ha cambiato tantissimo il mio modo di guardare gli obiettivi, i problemi e il come affrontare le giornate. Anche le più pesanti.

Se mai cominciamo mai riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo, e sicuramente neanche mai riusciremo a completare tutte le cose che abbiamo da fare e continueremo a rimandare, sapendo di farlo e provando frustrazione e senso di inadeguatezza.

Ma se abbiamo una To Do di Settembre, e lavoriamo ogni singolo giorno con piccole azioni, sono sicura che faremo un gran lavoro, e questo vale in ogni ambito.
Non farlo significa perdersi tra le miriadi cose da fare, non solo nostre ma di qualcun altro.

Per me settembre è l’inizio dell’anno, il momento di riprendere le fila, di rimettersi in forma, di ricominciare Pilates, di programmare la nuova stagione che sta arrivando, di mettere giù i tanti progetti che mi sono prefissata quest’estate.

E per voi settembre che mese è?

Auguro a tutti voi di iniziare con una grande energia questo mese che vi riserva anche qualche sorpresa.

Ma il mio consiglio è di iniziare il mese con leggerezza, pensiamo a cose belle e a qualcosa anche di frivolo e leggero. Regaliamoci una nuova maschera beauty per mantenere l’abbronzatura post rientro e regalarci una pelle luminosa, oppure regaliamoci una candela con una profumazione rilassante per il nostro primo bagno caldo di settembre nella nostra SPA casalinga.

I primi giorni di settembre per me non manca mai il parrucchiere con un taglio ai capelli per togliere le punte rovinate dal sole e dal mare e un bell’impacco nutriente e lucidante ai capelli.
E mi sento rinata.

Per cui rimanete connessi che presto farò un nuovo post sulla sorpresa che ho pensato per voi per alleggerire i momenti impegnativi che riguardano le giornate importanti.

Facciamolo insieme, che ne dite?

A presto.

Viviana Grunert



Commenti

commenti