Nuovo Lunedì…
Nuova settimana…
Nuovi obiettivi…

In casa come nella vita, il lunedì ci ricorda che è cominciata la nuova settimana e ci sono delle ‘Cose da fare’.

Il mio consiglio è di suddividerle in cose:

1.Importanti
2.Urgenti

Per cui toglietevi subito il pensiero delle urgenti. Se riuscite delegate qualcosa al resto della famiglia, o a qualcuno che possa aiutarvi per la manutenzione più grossa, per il resto agite voi, subito.
Poi passate alle importanti, che comunque vanno fatte, ma potete schedularle prendendovi qualche ora durante tutta questa settimana per farle. E non oltre, altrimenti rischiate di procastrinare.

Una buona programmazione vi aiuterà a tenere la casa non solo pulita ma anche ordinata nella sua interezza, dentro i cassetti e le ante degli armadi e soprattutto nello spazio intorno a voi. E anche l’energia fluirà meglio.

Un altro consiglio è di avere sempre la situazione sotto controllo e di non rimandare all’infinito le incombenze, che altrimenti diverranno insormontabili e metterci le mani sarà più impegnativo.

Lista alla mano delle cose da fare: assegnato un giorno specifico e poi assegnate un tempo massimo (entro quanto va fatto).

Per cui, se oggi rimandiamo la pulizia e la messa in ordine del terrazzo dietro la nostra casa, che avevamo già in mente o in lista da fare oggi, gli assegniamo già un giorno a cui ci dedicheremo, ad esempio questo giovedì, e lo mettiamo in agenda, ma non andremo oltre.

Come fare, in pratica, se decidiamo di mettere in ordine un piccolo ambiente in casa o dei cassetti della cucina o del bagno?

Abbiamo schedulato la nostra azione importante da fare in casa ed è arrivato il fatidico Lunedì per mettere a posto o meglio: Mettere in ordine. Ma questo cosa vuol dire realmente?

Andare a gestire delle cose, svariate, accumulate in un lasso di tempo, in un determinato posto, che va riportato alla nostra condizione ideale, per farci vivere bene.

Questo, non vuol dire, togliere da una parte e accumulare nello sgabuzzino o in cantina.
Purtroppo così non abbiamo fatto ordine, abbiamo solo spostato la roba da un posto ad un altro.

Perché vi dico questo?
Perché sono una persona estremamente ordinata e per anni ho gestito l’ordine e l’accumulo con l’aiuto della santa cantina, fino a quando non riuscivo più ad entrarci e dovevo farmi aiutare per svuotarla e ‘decidere’ in estremis di buttare o regalare, in quanto non c’era più spazio neanche per entrarci, passando tra l’altro, ore ed ore in questa operazione che poteva essere fatta in anticipo.

Finché negli anni ho imparato…

Quando ora io metto in ordine il mio studio, ad esempio, che è il luogo dove accumulo di più e la roba più svariata, allora agisco secondo criteri ben precisi.

Decido di mettere in ‘Ordine’ (che apparentemente c’è già, tutto è impilato nelle vaschette, ma che ad un certo punto rischiano il tracollo)

e ho solo 3 possibilità:

1. archivio documenti, biglietti da visita, riviste (nei luoghi stabiliti)
2. regalo
3. butto

Non c’è un’altra opzione, e con questo riesco a tenere in ordine anche gli altri ambienti senza accumulare oltre.

E voi come tenete in ordine la casa senza creare accumulo?

Viviana Grunert



Commenti

commenti