Qualche articolo fa vi ho accennato che presto avrei fatto un post di come era nata l’idea di questo blog, e come promesso ecco qui l’articolo.
Il blog nasce mentre stavo leggendo un libro e questa è una delle mie frasi preferite:
‘Se ti prendi cura delle tue cose, ti prendi cura di te stesso.’
Marie Kondo

Lei è l’autrice di uno dei libri che ha scaturito un gran cambiamento in me e il libro si chiama: Il magico potere del riordino. Il libro è pazzesco perché alla fine, forse proprio negli ultimi capitoli, l’autrice parla di come questo metodo vi cambia radicalmente la vita.

Io non so dirvi davvero cosa sia successo in me ma posso raccontarvi i fatti. I fatti sono che nell’ultimo anno, a parte in vacanza leggo solo la sera, e spesso quello è anche il momento dove mi concentro a fare delle cose al computer, per cui a leggere questo libro ci ho impiegato un paio di mesi, qualche pagina a sera. Altra cosa, è un libro pratico e ho applicato abbastanza, anche se sono convinta che posso fare di meglio.
Mentre leggevo, nei giorni successivi cercavo di seguire i consigli di Marie sul riordino. Ed è veramente come dice di lei. Pazzesco! Sono riuscita a buttare e regalare cose che stavano lì da anni. Ma a quasi metà libro mi sono sentita più leggera, e un pomeriggio in cui ero da sola a casa e stavo riordinando ho avuto l’idea di questo Blog e questo mio spazio online.

Ma non è finita, accade che la stessa sera giro qualche pagina e arrivo al capitolo che si intitola proprio di come questo metodo vi cambia la vita. E mi son detta: WOW!
Non so se mi cambia la vita, ma sto così bene… adesso che ho sgombrato via tante cose materiali c’è molto più spazio nella mia mente.

Questa è anche la storia della nascita di questo blog.
Così semplicemente in un pomeriggio di riordino.

Nel libro ho trovato diverse frasi che mi rappresentano ed una è proprio questa, sul prendersi cura delle cose che abbiamo, altrimenti se non ci piacciono più, se sono buttate via da una parte, se non fanno più parte di noi, è meglio donarle a qualcuno che le ha amate come abbiamo fatto noi inizialmente e creare un altro circolo di energia.

Se c’è energia non solo staremo meglio noi e chi ci circonda ma anche la mente sarà pronta a trovare nuovi stimoli creativi.

Viviana Grunert



Commenti

commenti