Sono tornata ieri sera da una splendida settimana alle isole Eolie e volevo farvi un articolo per rivivere insieme tanti momenti bellissimi e soprattutto farvi scoprire qualcosa in più su queste isole siciliane.

Invece tornata a casa e travolta dalle mille idee che ho avuto nell’ultimo mese mi sono ispirata per questo nuovo articolo. Oggi vi parlerò di come una casa che rispecchia le nostre passioni non sia semplicemente una casa ma ‘la CASA’!

Mentre siamo stati in vacanza la scorsa settimana, ho fatto dipingere il mio studio color Tiffany e il mio bagno di bianco.

Il mio studio ora ha cambiato colore ma voglio proprio cambiare diverse cose, per cui oggi mi sono soffermata a studiare varie soluzioni. Togliere, aggiungere, spostare.

Io ho uno studio rettangolare all’interno della camera da letto, ma ben diviso, è stretto e lungo, piccolo, ma con una bellissima vista e una vetrata ad angolo.

Ha le dimensioni giuste per essere veramente il mio angolo di fuga, anche solo quando voglio concentrarmi chiudo 2 porte e il silenzio regna sovrano. E soprattutto mi rigenera.

Ogni casa dovrebbe avere un angolo per noi speciale. Una parte della casa che parla di noi e delle nostre passioni, e da qui l’idea di condividere queste idee in cui credo da sempre, qui con voi.

Ho realizzato e visto case bellissime e basta aprire qualsiasi rivista o senza andare lontano, pinterest, per rendersi conto di quante case alla moda e tecnologiche si possono realizzare e a cui ispirarci.

Ma noi che ci viviamo chi siamo? Quali sono le nostre passioni vere?

Conosco persone che adorano leggere, avrebbero desiderato una chaise long in casa ma poi hanno optato per 2 divani 8 posti, perché così gli amici sarebbero stati più comodi.

Conosco altre persone che da quando si sono sposate hanno messo da parte la passione per la pittura perché il cavalletto, le tele e i colori dove li mette? Una stanza apposita non c’è e nel living che invece ci sarebbe un ampio angolo creativo, crea disordine.

Disordine?

Parliamo invece di case che parlano di noi!

Quando parlo di Stile, del vostro stile, parlo di questo…

Non serve avere case enormi e avere stanze per ogni cosa, serve invece dedicare un angolo, uno spazio, una parete, anche solo una nicchia a quello che amiamo.

Come possiamo vivere in una casa che non ci rispecchia, dove ci manca qualcosa, quel qualcosa sono i dettagli che parlano di noi. E’ quello che più amiamo.

A volte penso che era bello da piccoli avere la nostra ‘cameretta’.
Era quello spazio solo nostro, o condiviso dai nostri fratelli, dove c’erano le cose che amavamo di più, i nostri giochi, la scrivania con i nostri colori, le nostre foto, i poster alle pareti.

Poi siamo cresciuti.

Creiamo una coppia e poi una famiglia, e gli spazi si fanno più asettici.
Sono spazi condivisi. Quindi tutti devono stare bene in cucina, nel living, nel bagno… anche la camera da letto, molto spesso deve essere neutra.
Per mettere d’accordo Lei e Lui.

E ‘Noi’ dove siamo finiti?

Case bellissime, perfette per ricevere, ma spesso manca il tempo pure di avere ospiti, e alla fine nessuno ci ha detto che CASA è il nostro nido, il nostro rifugio, il luogo dove rigenerarci e coltivare noi stessi.

Quindi voglio proporvi una serie di immagini che ho preso da Pinterest per farvi riflettere di quanto a volte basti poco per creare qualcosa che parli di voi e che vi metta in connessione con il luogo in cui vivete. E io voglio aiutarvi a farvi riflettere su questo.

Che amiate i libri, la musica, dipingere (come vedete oggi ci sono dei cavalletti organizzatissimi dove potete davvero tenere tutto e l’angolo del living sarà ancora più bello), lo yoga, le piante, la moda, l’arte, il lavoro a maglia o semplicemente il rituale del caffè…

Io ad esempio già in autunno vesto il mio coffee table con dei fiori freschi e un’alzatina a più piani dove sistemo tutti i miei the e infusi preferiti, ne ho una collezione, ma amo tenerli lì.
Amo guardarli anche, alcuni hanno delle confezioni bellissime.

E’ vero che potrebbero stare in cucina, ma quando scrivo sul divano e alzo gli occhi mi viene voglia di farmi un infuso, mi alzo al volo scaldo l’acqua e in 30 secondi ho già il momento di coccole. In genere almeno 2 tazze al giorno.

Io le chiamo coccole, e mi fa sentire più a casa.

Quando verrà qualcuno a trovarmi magari proverà lo stesso piacere, magari no, ma è la mia casa, per cui va bene così.

Se piace a noi, e creiamo un’atmosfera rilassata anche gli altri staranno bene, ve lo garantisco.

Fatelo! Organizzate, uno spazio, un angolo, una madia, una scrivania, dei ganci sul soffitto con delle piante che scendono… un murales… qualsiasi cosa, purché parli di voi.

L’angolo dello Yoga nella Board mi è piaciuto tantissimo, è facilissimo da fare, potete dipingerlo voi se siete brave oppure cercare un wall sticker online, e armate di tappetino creare un angolo ad Hoc.

Per chi ama le piante grasse ma non sa dove poggiarle ora è il momento buono per comprare queste boule che si attaccano al soffitto. Le ho viste almeno in un paio di negozi a Roma recentemente , e l’effetto è assicurato.

Altrimenti sempre per chi non ha spazio è carino l’angolo delle piante aromatiche, ci sono davvero varie soluzioni per non rimandare alla prossima casa il desiderio di avere sotto gli occhi ciò che amate e che vi fa sentire a Casa.

Ricordiamo sempre che NOI siamo i protagonisti della nostra casa.

Ora vi lascio dare largo spazio alla fantasia.

Mettiamoci subito al lavoro.

Alla prossima… con Stile! Il vostro!

Viviana Grunert



Commenti

commenti