E così è arrivato l’autunno, quest’anno un po’ prepotente, un po’ non voluto, o forse, soltanto io non ero poi così pronta.

E’ stato un inizio di settembre molto eccitante, tanti nuovi progetti, il cambio scuola di Luna, le tante cose accumulate giornaliere da gestire e così sono arrivata al 22 di settembre un po’ impreparata. Ma comunque ‘Welcome Autumn’.

L’equinozio di Autunno era arrivato e io, pur avendo raccolto le immagini del mio autunno non ero riuscita ad assemblarle.

Solo oggi, domenica 24, riesco a stare a casa a rilassarmi un attimo e finalmente a scrivere.
Ho interrotto per mezza giornata il ciclo del fare…

Ed è meraviglioso questo tempo, queste ore per me.
Sono una fan del tempo personale, è il tempo più di qualità che abbiamo che serve per ricaricarci, per volerci bene, per scaricare le nostre tensioni, per poi poter condividere con gli altri momenti rilassanti e piacevoli.

Questo finalmente è il mio!

Beh per essere il 24 settembre non è male, ma come potete immaginare da queste poche righe neanche io sono perfetta.

Ma parliamo dell’Autunno!
Fino a qualche anno fa non mi piaceva per niente, era la stagione che più mi metteva tristezza.
La fine dell’estate, che amo, e la ripresa di ritmi intensi, da un giorno ad un altro. Le giornate che si fanno più brevi, e la mattine fredde da non poter fare colazione in terrazza.

Ora invece da un paio d’anni ho iniziato ad apprezzarlo.
Iniziano i miei rituali del the, passo all’aperto più tempo possibile e quando possiamo mangiamo in terrazza a pranzo fino a fine ottobre. La domenica si può sfruttare la giornata e il clima mite per qualche picnic o gita fuori a pranzo intorno a roma. Luna che va in bici. Poter fare uscire Candy a tutte le ore, perché non fa troppo caldo ma neanche freddo…

La mise en place cambia, i colori della mia tavola sono meno incentrati sul colore, ma i fiori rimangono ancora colorati o total white.
Possiamo iniziare a ricomprare fiori freschi per il nostro coffee table e farci deliziare da questa compagnia quando il pomeriggio tardo rientreremo e ci faremo un the, accendendo qualche candela e sedendoci sul divano a contemplarli per qualche attimo prima di ricominciare.

I nostri aperitivi saranno ricchi di formaggi, e il vino rosso tornerà sulle nostre tavole, e scalderà l’atmosfera di serate senza luce del sole…

Guardate che bel tagliere quello nell’Inspiration Board, a volte basta così poco per incantare la vista e il palato. Della pizza bianca tagliata a strisce, dell’uva, e al posto dei fichi, che non sono più di stagione, metterei delle ciotoline con marmellate o miele particolare. Io non vedo l’ora di mettere a tavola quello che ho comprato ad Andalo insieme a Luna quest’estate, e servendolo ne racconterò la storia che ci hanno raccontato gli apicoltori.

Creiamo atmosfera e raccontiamo qualcosa che per noi abbia un significato.
Siamo noi che creiamo magia nella nostra casa, non dimentichiamolo.

Luci, e fili di luci, fanno la differenza, la tendenza impazza, per grandi e piccini, e non ci facciamo trovare impreparati.
Io li ho già messi in studio, ma ho comprato delle altre lampade speciali a Madrid e lucine da inserire in vari punti della casa, al bisogno, e in camera di Luna.

Per esempio pensavo di mettere un bel punto luce fatto con questi fili sul tavolo fuori in terrazza, che si veda dalla vetrata interna. Così che anche la terrazza in questa stagione sia viva.

Non so voi, ma io in questa stagione inizio il rituale del bagno caldo quando sono particolarmente stanca, e questo è il momento per ricomprare fragranze rilassanti e idratanti e maschere da tenere in posa durante questa piacevole pausa di relax, e candele.

Qualche coccola in più ci farà solo che bene, per ricaricarci dai nuovi ritmi e i cambi di luce.

Il cambio di stagione si avvicina e con lui vi invito a fare un po’ di decluttering almeno negli armadi. Anche lì ci vuole energia.
Gli armadi troppo pieni sgualciscono anche i nostri bei vestiti e alla fine cosa facciamo?
Ci mettiamo sempre le stesse cose e ogni mattina pensiamo: non ho niente da mettermi!

Per cui quello che ho iniziato a fare nell’armadio di Luna e nelle mie scarpe, invito a farlo anche a voi nel vostro. Tirate giù tutto, vi consiglio anta per anta, così da non impazzire e che sia un lavoro non troppo pesante. Quando l’armadio è vuoto diamo una bella pulita.

Fare un check dei vestiti uno ad uno, per i bambini è piuttosto semplice, la maggior parte delle cose vanno regalate perché a malapena sono arrivate a fine stagione, per noi adulti è più complicato perché c’è sempre il fattore emotivo e razionale, che anche se non lo mettiamo da 3 anni… chissà… magari il prossimo anno lo accorcio, lo stringo, oppure dimagrisco e torno ad indossarlo. Ma non è così… probabilmente ha fatto il suo tempo o abbiamo sbagliato acquisto.

Marie Kondo sostiene di fare un esercizio piuttosto semplice e ammetto che funziona, almeno, con me ha funzionato.

Prendete in mano il capo e se vi dà ancora emozioni positive lo tenete, altrimenti lo ringraziate e lo date via, facendo spazio agli altri capi di cui vi prenderete cura.

Quando ho letto questo concetto mentre leggevo il libro l’ho trovato così bizzarro, invece dietro c’è una filosofia davvero interessante e ne sono rimasta affascinata.

Provate e poi mi dite. Se non sono stata chiara e vi va, leggete il suo libro, sicuramente ne trarrete spunti interessanti.

L’autunno è quella stagione che ho imparato ad apprezzare anche da quando faccio muffin e biscotti.

Luna ama i dolci e non comprando tante merendine preferisco farli io a casa, ma d’estate fare i biscotti con il caldo mi risulta impossibile, anche la pasta frolla mi si sbriciola tutta tra le mani.

Le ricette sono piuttosto semplici, e uso il bimby, per cui i muffin ad esempio ci mettiamo pochissimo a farli, 30/40 minuti e sono pronti. All’interno gocce di cioccolata fondente e sopra una spolverata di zucchero a velo… ma sapete qual è la cosa che adoro di più del fare i muffin?
L’odoro buonissimo che si sprigiona in casa…
In genere quando li faccio ne faccio sempre qualcuno in più affinché Luna li possa portare a scuola e condividerli con le sue amiche durante la merenda.

Anche per i bambini è un momento di cambiamento, non dobbiamo sottovalutarlo.
Riprendono i ritmi serrati, la scuola, le attività extra del pomeriggio, gli sport, il piano… il resto del tempo passiamolo con loro all’aria aperta o facendo qualcosa che a loro piace particolarmente.

Organizziamo uno spazio nella loro camera che sia confortevole, con dei cuscini per terra, o con una tenda come nella foto. Sarà uno spazio ‘cozy’ dove si rifugeranno nei loro momenti, e non solo quelli di lettura.

Prendiamo anche qualche momento con loro per togliere qualche libro che non leggono più e qualche gioco, anche questo non solo sarà del tempo da passare insieme ma potremo farci raccontare quello che pensano rispetto ai vecchi giochi e il passaggio ai nuovi, tutti insieme per terra prendiamoci del tempo per sintonizzarci sul loro momento di crescita e di cambiamento.

Settembre per me è l’inizio dell’anno, ed è un momento intensissimo, anche se sempre pieno di progetti, obiettivi e cose da fare. Ma va sicuramente gestito con dei momenti di rallentamento per non far svanire il benessere trovato durante le vacanze estive.

Non so voi, ma ho appena fatto scorta di decine di candele che penso mi arriveranno proprio in questa settimana. Come dice mio marito, non si sa mai nel caso di guerra, rimanessimo senza luce… Ovviamente è una battuta, perché mi faccio sempre prendere la mano a inizio stagione e inoltre quando arrivano non so mai dove metterle.

Vi terrò aggiornate sulla pagina fan di facebook, intanto continuo il mio decluttering in casa per ospitare i nuovi arrivi della settimana.
Poi passerò alle nuove selezioni di the di questo autunno inverno direttamente dalla pagine di FortnumandMason.com, solo a guardare le grafiche e le nuove selezioni di the impazzisco, anche se poi nei prossimi giorni vi posterò un’altro dei miei the preferiti.

Vi auguro un inizio d’autunno speciale e raccontatemi i vostri Must di Stagione, sarà bello condividerli insieme.

Viviana Grunert



Commenti

commenti